La foto finale del Whole earth catalogue, 1974

Stay hungry, stay foolish

Published 7 years ago · 1 mins read

1 mins read

In un periodo come questo, così vuoto di certezze e di prospettive incoraggianti per chi, come me, si trova intorno ai 20-30 anni, la scelta di fare sacrifici – in campo lavorativo ma non solo – sembra ormai scontata. Ma quello che dovremmo chiederci tutti è se questi sacrifici li facciamo per raggiungere davvero qualcosa in cui crediamo, qualcosa che amiamo veramente. Altrimenti i mezzi con cui vogliamo raggiungere i nostri scopi rischiano, col tempo, di trasformarsi negli scopi stessi. Togliendoci ogni entusiasmo.

Il video che pubblico qui è qualcosa che ognuno di noi dovrebbe vedere, uno dei migliori discorsi che abbia mai ascoltato. Steve Jobs, CEO di Apple, e una delle personalità più influenti degli ultimi 20 anni, parla a Stanford nel 2005, nel giorno delle lauree . Un condensato della sua filosofia, di questo “you’ve got to find what you love” che ho fatto un po’ mio.

Non voglio fare un discorso fuori dalla realtà. Raggiungere i proprio sogni è difficile, a volte impossibile. La vita ci mette spesso in situazioni che ci obbligano ad accantonare le nostre aspirazioni. Ma è quando non è così che bisognerebbe avere il coraggio di provare, anche se ci sembra difficile, anche se qualcuno ti dirà che è “da pazzi fare una cosa del genere“. Le persone che hanno dovuto soffrire per raggiungere i propri obiettivi sono quelle che poi provano più soddisfazione, amano quello che fanno, ci credono e quindi lo fanno meglio. “Accontentarsi” a volte è necessario, ma non dovrebbe diventare la nostra filosofia di vita.

Dedico questo video a tutti quelli che hanno avuto il coraggio di provarci, lo stanno facendo o ci hanno rinunciato. Magari li farà cambiare idea.



Stay hungry, stay foolish
Guarda il video su YouTube